Gara - ID 14

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
PROCEDURA APERTA, DI IMPORTO SUPERIORE ALLE SOGLIE COMUNITARIE, PER L’AGGIUDICAZIONE DEI SERVIZI INTEGRATI DI GESTIONE DELLE APPARECCHIATURE TECNICO-SCIENTIFICHE IN USO PRESSO L’ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SICILIA (IZSSi) 
CIG8299134607
CUP
Totale appalto€ 3.200.000,00
Data pubblicazione 14/08/2020 Termine richieste chiarimenti Martedi - 29 Settembre 2020 - 12:00
Scadenza presentazione offerteVenerdi - 09 Ottobre 2020 - 12:00 Apertura delle offerteMartedi - 13 Ottobre 2020 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 5043 - Servizi di riparazione e manutenzione di attrezzature di precisione
DescrizionePROCEDURA APERTA, DI IMPORTO SUPERIORE ALLE SOGLIE COMUNITARIE, PER L’AGGIUDICAZIONE DEI SERVIZI INTEGRATI DI GESTIONE DELLE APPARECCHIATURE TECNICO-SCIENTIFICHE IN USO PRESSO L’ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SICILIA (IZSSi)
Struttura proponente Area Approvvigionamenti Economato e Gestione Patrimonio
Responsabile del servizio Davide Violato Responsabile del procedimento Violato Davide
Allegati
File pdf 01-dcs-462-2020-determina-a-contrarre - 8.12 MB
21/08/2020
File pdf 02-bandoguue-2020-ojs157-382971-it - 69.59 kB
21/08/2020
File doc 03-01-modello-di-domanda-partecipazione-allegato-1 - 63.00 kB
21/08/2020
File doc 03-03-modello-dichiarazione-elezione-domicilio-e-accesso - 56.00 kB
21/08/2020
File pdf 03-00-disciplinare-di-gara - 1.25 MB
21/08/2020
File doc 03-04-modello-dichiarazione-remunerativita - 58.00 kB
21/08/2020
File doc 03-06-modello-offerta-tecnica - 68.50 kB
21/08/2020
File doc 03-05-modello-dichiarazione-sostitutiva-soggetti - 53.00 kB
21/08/2020
File doc 03-02-dgue - 222.50 kB
21/08/2020
File doc 03-07-modello-offerta-economica - 68.00 kB
21/08/2020
File doc 03-09-modello-tipo-patto-di-integrita-regione-sicilia - 36.00 kB
21/08/2020
File docx 03-10-accordo-privacy. - 71.88 kB
21/08/2020
File pdf 04-00-capitolatotecnico - 1.00 MB
21/08/2020
File pdf 04-1-allegato-a-elenco-completo-generale - 921.30 kB
21/08/2020
File pdf 04-2-allegato-b-criteri-qualitativi - 561.54 kB
21/08/2020
File pdf 05-informativa-privacy-fornitori - 672.23 kB
21/08/2020
File pdf 06-1-istruzioni-piattaforma-e-procurement-tuttogare - 1.15 MB
21/08/2020
File pdf 06-4-modalit-caricamento-offerta-economica-piattaforma-e-procurement-tuttogare-modalit-non-generata-a-video - 581.18 kB
21/08/2020
File pdf 06-2-modalit-presentazione-offerta-piattaforma-e-procurement-tuttogare - 480.44 kB
21/08/2020
File pdf 06-3-modalit-caricamento-offerta-tecnica-piattaforma-e-procurement-tuttogare-modalit-non-generata-a-video - 582.25 kB
21/08/2020
File doc 03-08-attestazione-di-sopralluogo - 48.50 kB
09/09/2020
File zip duvri - 17.80 MB
14/09/2020
File xlsx 04-1-allegato-a-elenco-completo-generale-chiarimenti. - 179.63 kB
14/09/2020
File pdf 2020-10-13-verbale-operazioni-apertura-buste-amministrative - 3.75 MB
14/10/2020
File pdf 2020-10-13-verbale-operazioni-apertura-buste-amministrative - 3.75 MB
14/10/2020

Seggio di gara

Atto di costituzione 462 - 23/07/2020
Nome Ruolo CV
Violato Davide RUP
Leva Luigi Testimone
La Corte Alamo Testimone

Avvisi di gara

14/10/2020Pubblicazione verbale relativo alle operazioni apertura delle buste amministrative
Si comunica che in data odierna è stato pubblicato il verbale in oggetto con i relativi allegati.  ...
16/09/2020Modifica date procedura Aperta: PROCEDURA APERTA, DI IMPORTO SUPERIORE ALLE SOGLIE COMUNITARIE, PER L’AGGIUDICAZIONE DEI SERVIZI INTEGRATI DI GESTIONE DELLE APPARECCHIATURE TECNICO-SCIENTIFICHE IN USO PRESSO L’ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE D
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti29/09/2020 12:00Scadenza presentazione offerte09/10/2020 12:00Apertura delle offerte13/10/2020 ...
16/09/2020Avviso a tutti gli operatori- specificazioni sull'appalto.
AVVISO A TUTTI GLI OPERTORI Questa stazione appaltante  ha avviato la gara di global service ( CIG: 8299134607) sulla base dei dati relative al parco attrezzature  a propria disposizione. Tali dati riformulati anche sulla base dell’incompleto elenco ...
14/09/2020Specificazioni in ordine al sopralluogo presso la sede centrale della stazione appaltante
Con riferimento al sopralluogo presso la sede centrale, imposto come obbligatorio nel relativo disicplinare di gara, si fa presente che le Aree interessate sono più di una. Pertanto a fattor comune e per maggior chiarezza si fa presente che le attrezzatu...

Chiarimenti

  1. 24/08/2020 09:01 - Si richiede l’elenco dei contratti in essere, con case costruttrici e/o aziende fornitrici, con relativi importi e scadenze, al fine di formulare un’offerta adeguata

    Richiesta:Si richiede l’elenco dei contratti in essere, con case costruttrici e/o aziende fornitrici, con relativi importi e scadenze, al fine di formulare un’offerta adeguata.
    Risposta: l’Istituto per meglio fornire dati utili alla formulazione dell’offerta economica riporta i dati dei costi sostenuti dall’Istituto nel 2020 (per una annualità) per la manutenzione di tipo full risk di attrezzature gestite dalle rispettive case madri (attrezzature critiche – alta tecnologia) nella seguente tabella riassuntiva:
     

    Fornitore

    Provvedimento

    Oggetto

    Importo annuale (IVA esclusa)

    TECAN ITALIA

    DCS 272/2020


    Full risk campionatore robotico Freedom Evo 150 Tecan 1810014724/2018 numero inventario 1/13260 rga 261presso l'Area diagnostica sierologica.

    €           16.882,00 

    TECNIPLAST

    DCS 166/2020

    Full-Risk per i beni identificati di seguito presso Ce.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training)  Stabulario : Inventario Tipologia
    02509 Lava gabbie
    02498 Stazione di cambio
    02502 Stazione di cambio
    02508 Stazione di cambio
    02507 Stazione di svuotamento lettiera
    02496 Unità di ventilazione gabbie
    02499 Unità; di ventilazione gabbie
    02500 Unità; di ventilazione gabbie
    02504 Unità; di ventilazione gabbie
    02501 Unità; di ventilazione gabbie
    02503 Unità; di ventilazione gabbie

    €           15.953,00 

    ULTRAMED

    DCS 166/2020

    Servizio di manutenzione preventiva per apparecchiature varie presso Ce.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training)  (Apparecchiatura per anestesia)  - Inventario Tipologia
    02763 Apparecchio per Anestesia,
    02771 Apparecchio per Anestesia,
    02773 Apparecchio per Anestesia,
    02781 Sterilizzatrice GAS plasma

    €             6.750,00 

    BRUKER

    DCS 166/2020

    Full risk, per 12 mesi, tipologia Labscape Comprehensive, 1 tomografo a risonanza magnetica,presso Ce.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training) .

    €           31.386,00 

    C.BUA

    DCS 166/2020

    Servizio di manutenzione preventiva per apparecchiature varie pressoCe.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training) ) -Inventario Tipologia
    Inventario Tipologia
    02762 Carrello servitore per endoscopi
    02756 Fonte luminosa per endoscopia
    01983 Insufflatore di gas
    02755 Insufflatore di gas
    02759 Irrigatore
    01985 Modulo acquisizione immagini
    02757 Modulo acquisizione immagini
    02758 Modulo acquisizione immagini
    02761 Monitor televisivo per bioimmagini
    02775 Monitor televisivo per bioimmagini
    01982 Telepack
    02760 Monitor
    02766 Elettrobisturi erbe
    011646 Carrello servitore

    €           28.000,00 

    THERMO FISHER 

    DCS 166/2020

    Full risk per le seguenti apparecchiature in uso presso l'Area Chimica e Tecnologie Alimentari:
    n. 1 GC Trace ultra;
    n. 2 Tsq quantum xls, completi di accessori;
    n. 3 Tsq Vantage, completi di accessori;
    n. 1 tsq quantum ultra completo di accessori;
    n. 1 Q exactive plus completo di accessori;
    n. 2 ICS 5000 completo di accessori;
    n. 1 ICS 3000 completo di accessori;
    n. 1 ASE 200;
    n. 1 ase 350.

    €         243.453,00 

    TECAN ITALIA

    DCS 166/2020

    Full risk per 3 campionatori robotici, in uso presso le Aree Diagnostica Sierologica, Barcellona Pozzo di Gotto e Caltanissetta.

    €           65.846,00 

    AGILENT

    DCS 166/2020

    Full risk per i seguenti 11 strumenti:
    n. 1 : SYS-LC 129067456;
    n. 2: SYS-LC 129067615;
    n. 3: SYS-LC 129029867;
    n. 4: IT PA LC;
    n. 5: SYS-LC 129019081;
    n. 6: SISTEMA MX QPCR 3000/3005;
    n. 7: SISTEMA ARIAMX QPCR;
    n. 8: SYS-GM 5975T;
    n. 9: IT WA 25 11 2010;
    n. 10: IT ICPMS01;
    n. 11: HANDS TAPE STATION 4200.

    €           57.829,00 

    PERKIN ELMER

    DCS 166/2020

    Full risk per 8 campionatori robotici, in uso presso le Aree Diagnostica Sierologica, Ragusa e Catania.

    €           76.000,00 

    BIOMERIEUX 

    DCS 166/2020

    Full risk per i seguenti 13 strumenti:
    n. 1 sistema di monitoraggio delle temperature delle apparecchiature di tutti i laboratori, in uso presso ilServizio Metrologico;
    n. 1 nuclisens minimag, in uso presso l'Area  Diagnostica Virologica;
    n. 4 Mini Vidas, in uso rispettivamente presso le Aree Territoriali di Caltanissetta, Ragusa, Catania e pressol'Area  Microbiologia degli Alimenti;
    n. 1 strumento Automated Filler, in uso presso il Laboratorio Terreni Colturali;
    n. 1 strumento APS ONE, in uso presso il Laboratorio Terreni Colturali;
    n. 2 strumenti Masterclave, in uso presso il Laboratorio Terreni Colturali;
    n. 2 strumenti Tempo Filler più Tempo reader, in uso presso l'Area Microbiologia degli Alimenti e l'Area Territoriale di Ragusa;
    n. 1 strumento Vitek 2 compact, in uso presso l'Area Territoriale di Ragusa.

    €           46.869,00 

    FOSS

    DCS 166/2020

    Full risk per 4 strumenti:
    n.2 Fossomatic e n.2 Bactoscan, in uso presso il Centro Latte di Palermo ed il Centro Latte di Ragusa.

    €           39.725,60 


     
    09/09/2020 12:30
  2. 24/08/2020 10:25 -

    Richiesta di sopralluogo:
    Non è necessaria la richiesta di sopralluogo è sufficiente contattare i referenti delle Aree territoriali ed ove si tratti di accesso alla sede centrale è sufifciente conattare il centralino per assicurarsi dela possibilità di accesso, che eventualemnte  informerà  il RUP dott. Davide Violato e gli istruttori della gara ( dott. Alamo La Corte  e dott. Luigi Leva).
    09/09/2020 12:36
  3. 03/09/2020 11:59 - Richiesta: per  sopralluogo e di modello per la richiesta di sopralluogo.
    Risposta: Non è necessaria la richiesta di sopralluogo. SE’ necessario utilizzare l’attestato di sopralluogo scaricabile dal seguente link:
    http://www.izssicilia.it/bandi-di-gara
    Altresì per accedere è sufficiente contattare i referenti delle Aree territoriali ed ove si tratti di accesso alla sede centrale è sufifciente conattare il centralino per assicurarsi dela possibilità di accesso, che eventualemnte  informerà  il RUP dott. Davide Violato e gli istruttori della gara ( dott. Alamo La Corte  e dott. Luigi Leva).
     


    Richiesta:  sopralluogo e  modello per la richiesta di sopralluogo.
    Risposta: Non è necessaria la richiesta di sopralluogo. E’ necessario, invece, utilizzare l’attestato di sopralluogo scaricabile dal seguente link:
    http://www.izssicilia.it/bandi-di-gara ovvero dal portale tuttogare tra la documentazione di gara.
    In particolare ì per accedere al fine del sopralluogo è sufficiente contattare i referenti delle Aree territoriali ed ove si tratti di accesso alla sede centrale è sufifciente conttare il centralino per assicurarsi dela possibilità di accesso, che eventualemnte  informerà  il RUP dott. Davide Violato e gli istruttori della gara ( dott. Alamo La Corte  e dott. Luigi Leva).
    09/09/2020 12:43
  4. 25/08/2020 17:25 -

    Quesito 1:Si chiede conferma che tutti i riferimenti presenti sul disciplinare di gara alla documentazione richiesta per i subappaltatori sia frutto di un refuso, non essendo al momento più necessario inserire l’indicazione della terna;
    Risposta 2: Si conferma che i tutti i riferimenti presenti sul disciplinare di gara alla documentazione richiesta per i subappaltatori sia frutto di un refuso, non essendo al momento più necessario inserire l’indicazione della terna.

    Quesito 2- Si chiede di specificare con quale modalità vanno presi gli appuntamenti per effettuare i sopralluoghi, ossia se i concorrenti possono autonomamente contattare i vari referenti indicati o se debbano invece passare attraverso il portale;
    Risposta 3: Si conferma che i concorrenti possono autonomamente contattare i vari referenti indicati senza passare attraverso il portale.

    Quesito:3 Si chiede di mettere a disposizione il modulo per la richiesta di sopralluogo, indicato nel disciplinare a pag.14, e non caricato tra la documentazione di gara inserita in piattaforma.
    Risposta 3: Il modulo per l’attestazione di sopralluogo e repreribilie all’indirizzo dell’istituto di seguito indicato
    http://www.izssicilia.it/bandi-di-gara nonchè tra la documentazione di gara inserita nelportale tuttogare.

    Quesito n. 4: Stante la predilezione ad utilizzare i modelli messi a disposizione dalla stazione Appaltante, si chiede se l’Operatore economico può integrarli in base alle proprie esigenze societarie;
    Risposta n. 4 L’ Operatore economico può integrare  i modelli messi a disposizione dalla stazione Appaltante in base alle proprie esigenze societarie.

    Quesito n.5 :A pag. 18 del Disciplinare di gara è indicato che per la sezione IV del DGUE va compilata la sola sez. D, ma il DGUE presente tra gli atti di gara prevede la compilazione anche della sez. C; si chiede pertanto se quest’ultima vada compilata o se sia sufficiente flaggare la lettera “alfa”;
    Risposta n. 5 : E’ necessario compilare il DGUE nella sua integrità come da modello allegato alla documentazione di gara.

    Quesito n.6 :Si chiede conferma che il Patto di integrità presente tra i documenti di gara vada firmato per accettazione e inserito all’interno della busta amministrativa.
    Risposta n.6 : Si conferma che il Patto di integrità presente tra i documenti di gara va firmato per accettazione e inserito all’interno della busta amministrativa.
    09/09/2020 13:00
  5. 08/09/2020 17:25 -

    Quesito :Si chiede conferma che il triennio di riferimento per la dimostrazione dei “Requisiti di capacità Tecnica e Professionale” (Art.7.1 lettera a  del Disciplinare di gara) sia il triennio 2017-2018-2019 (dal 01/01/2017 al 31/12/2019).
    Risposta: Si  conferma che il triennio di riferimento per la dimostrazione dei “Requisiti di capacità Tecnica e Professionale” (Art.7.1 lettera a  del Disciplinare di gara) sia il triennio 2017-2018-2019 (dal 01/01/2017 al 31/12/2019).
    09/09/2020 13:02
  6. 09/09/2020 09:22 -

    Quesito: Si chiede conferma che il “REQUISITO DI CAPACITÀ’ TECNICA E PROFESSIONALE” richiesto all’art.7.1 lettera a) del Disciplinare di gara (…servizi analoghi a quelli oggetto della procedura in parola, espletati nei confronti di soggetti pubblici o privati, di importo complessivo triennale pari ad almeno € 2.000.000,00…) possa essere soddisfatto e comprovato con “Servizi Integrati per la gestione e manutenzione di apparecchiature biomediche/elettromedicali e/o Servizi di gestione e manutenzione di apparecchiature biomediche/elettromedicali”.
    Risposta: Si conferma che il “REQUISITO DI CAPACITÀ’ TECNICA E PROFESSIONALE” richiesto all’art.7.1 lettera a) del Disciplinare di gara (…servizi analoghi a quelli oggetto della procedura in parola, espletati nei confronti di soggetti pubblici o privati, di importo complessivo triennale pari ad almeno € 2.000.000,00…) può essere soddisfatto e comprovato con “Servizi Integrati per la gestione e manutenzione di apparecchiature biomediche/elettromedicali e/o Servizi di gestione e manutenzione di apparecchiature biomediche/elettromedicali”.
     
    09/09/2020 13:04
  7. 09/09/2020 10:51 -

    Quesito: In relazione al modello di offerta economica predisposto dalla Stazione Appaltante, al fine di allineare la presentazione delle offerte e rendere pertanto realmente confrontabili le offerte economiche presentate dai diversi concorrenti, si chiede di fornire, per ciascuna apparecchiatura presente nell’allegato A e, conseguentemente, per ciascuna fascia di complessità manutentiva, il valore, rispettivamente unitario e complessivo, delle apparecchiature (offerta economica – prima tabella – colonna C ). Si sottolinea infatti che, considerato l’oggetto della procedura di gara, l’offerente è tenuto a proporre un canone manutentivo e non a fornire una valorizzazione del parco macchine, che compete alla Stazione Appaltante. Ciò consentirà una formulazione da parte dei concorrenti di un’offerta economica secondo medesimi dati di partenza ed una futura gestione del servizio sulla base di dati univocamente definiti. 

    Risposta: La stazione appaltante non ha in atto un censimento completo, utile a fornire una valorizzazione del parco macchine. Altresì una delle finalità dell’appalto, come previsto a pagina 5 del capitolato tecnico, è quella di fornire un  aggiornamento del censimento delle apparecchiature stesse.
    Tuttavia, l’elenco allegato, pur privo di un puntuale valore economico non sclude la possibilità di formulare un’offerta avendo come rifeirmenti l’elencazione completa delle apparecchiature in essere unitamente alla descrizione delle stesse ( marca e modello); elementi che per una ditta del settore dovrebbero garantire la possibilità di pervenire alla suddetta formulazione di una offerta.
    Inoltre, si fa presnete che la base d’asta è stata determinata valorizzando i contratti in essere nonchè in forza dei pregressi affidamenti.
     
    09/09/2020 13:13
  8. 10/09/2020 09:07 -

    Quesito: si chede conferma che per iscrizione alla CCIAA per una attività coincidente con l'oggetto dell'appalto non deve  intendersi  una perfetta e assoluta sovrapponibilità tra l'attività del concorrente e l'oggetto di gara che porterebbe ad ammettere in gara i soli operatori aventi un oggetto pienamente speculare con quello previsto dalla gara ma lo svolgimento di attività analoghe rispetto alle prestazioni dedotte in contratto.
    Risposta: Si conferma che per iscrizione alla CCIAA per una attività coincidente con l'oggetto dell'appalto non deve  intendersi  una perfetta e assoluta sovrapponibilità tra l'attività del concorrente e l'oggetto di gara.
    Si precisa, però, che è pur sempre necessario che i concorrenti abbiano i requisiti professionali previsti dal disciplinare di gara.
    14/09/2020 09:05
  9. 10/09/2020 19:26 -

    Quesito:Giorno 9/9 era stata inserita nel portale la proroga della scadenza per la presentazione delle offerte al 9/10. Come mai è ricomparsa la precedente scadenza del 25/09?
    Risposta: Vista la numerosità dei chiarimenti pervenuti unitamente alla particolare situazione emergenziale che ha interessato in maniera diretta ed indiretta   questo istituto si è ritenuto necessario provvedere ad una proroga dei termini la cui formalizzazione con la relativa pubblicazione di rito  è in corso.
     
    14/09/2020 09:13
  10. 11/09/2020 11:03 -

    Quesito: Dato che il numero effettivo di addetti che saranno impiegati nell’esecuzione del servizio è oggetto di valutazione tecnica (12 punti) e pertanto la sua indicazione all’interno della documentazione amministrativa non può ritenersi legittima, si chiede di confermare che nell’Allegato al Disciplinare di gara denominato “03-03-Modello dichiarazione elezione domicilio e accesso - Modello di dichiarazione sostitutiva contenente l’elezione del domicilio per le comunicazioni inerenti la procedura, l’autorizzazione al rilascio di copia dell’offerta nel caso di accesso agli atti ovvero la dichiarazione di segreti tecnici/commerciali, l’indicazione dei dati INPS, INAIL, Agenzia delle Entrate, CCNL applicato e numero addetti/dipendenti e l’informativa per il trattamento dei dati personali” al punto 2 “numero degli addetti che saranno impiegati dell’esecuzione del servizio” dovrà essere riportato il numero minimo di addetti previsto dal Capitolato Tecnico. Analogamente si chiede di confermare che anche al punto 2) della parte IV: criteri di selezione del DGUE dovrà essere inserito il numero minimo di addetti previsto dal Capitolato Tecnico.  

    Risposta: Si conferma che  il numero effettivo di addetti è oggetto di valutazione tecnica, pertanto nei modelli citati e nel DGUE si dovranno inidcare solamente il numero minimo di addetti richiesti dal capitolato tecnico. Analogamente si conferma che anche al punto 2) della parte IV:  criteri di selezione del DGUE dovrà essere inserito il numero minimo di addetti previsto dal capitolato tecnico.  
    14/09/2020 09:23
  11. 11/09/2020 12:44 -

    Premesso che la richiesta ha diversi quesiti di chiarimento si riportano i singoli requisiti con le risposte.

    Quesito 1: Seppur non esplicitamente scritto, trattasi di un contratto a corpo che prevede un canone fisso (Servizio principale a canone) ed una parte variabile (Servizio accessorio a richiesta). Nel capitolato tecnico si scrive, invece, che il canone periodico sarà calcolato come somma degli importi relativi a ciascuna apparecchiatura, secondo le modalità indicate nel Disciplinare di gara, ma in tale documento non si riscontra nulla. Lo stesso modello di offerta economica non prevede di esplicitare il dettaglio di costo relativo a ciascuna apparecchiature, anche perché dall’Allegato A) risultano oltre 1800 descrizioni – Si chiede chiarimento in merito alla tipologia di contratto - se a corpo o a misura – e di esplicitare se il modello offerta economica va integrato con computo metrico estimativo di ogni singola apparecchiatura
    Risposta 1: Si conferma che il contratto è a corpo sul canone mensile ( per tutte le attrezzature) ed un prezzo a tariffazione secondo la tabella del modello di offerta economica ove sono riportate le voci 5,6,7 ( servizi accessori a richiesta).
    Per il sevizio a canone, si ritiene che gli operatori economici del settore sulla base dell’elenco di attrezzature ( con marca e modello) nonché per la possibilità di sopraluogo, possano avere elementi utili per formulare una offerta economica onnicomprensiva per il canone ( differenziato secondo la gradualità) da indicare sempre nel modello di offerta ( voci 1,2 e3).

    Quesito 2:Nel disciplinare di gara l’importo a base di gara è individuato il 3.200.000,00€ mentre sul portale TUTTOGARE tale importo diverta 3.210.000,00 – forse perché nel disciplinare gli oneri interferenziali sono inclusi, ciò comunque fa comprendere che detti oneri sono € 10.000,00 per i 4 anni di contratto, cioè 2.500,00 € l’anno - Si chiede chiarimento in merito;
    Risposta 2: E’ corretta la cifra di 3.200.000,00€ in quanto comprensiva dei € 10.000,00. Sul portale Tuttogare si è provveduto ad inserire i dati in modo da non arrecare possibili fraintendimenti in perfetta sintonia con la pubblicazione  in GUE.

    Quesito 3: Nel disciplinare di gara si stima che il costo della manodopera è di 565.972,00€ - sembrerebbe una stima totale dei 4 anni contrattuali perché per il direttore tecnico si differenzia l’impegno per il primo anno rispetto ai successivi, ma se così è la cifra è fortemente sottostimata – è altresì da capire meglio, visto che è un criterio di valutazione qualitativa, definire quale personale rientra nel conteggio di tale criterio – Si chiede chiarimento in merito.
    Risposta 3: Ammesso che la progettazione sia complessa e che non ci siano elementi analitici relativi al numero effettivo di risorse impiegate e della loro articolazione lavorativa per tale appalto, si ritiene, però, che la cifra sia tendenzialmente in linea con il reale costo, pertanto si conferma che la cifra di 565.972,00€ è su base annua. Sul portale Tuttogare si è provveduto ad inserire i dati in modo da non arrecare possibili fraintendimenti in perfetta sintonia con la pubblicazione  in GUE.

    Quesito 4: Viene data preferenza, anche se con il criterio di equivalenza, affidare alle case madri la manutenzione full risk delle 169 apparecchiature così individuate nell’allegato A) – ritenendo, comunque, che ce ne possano essere altre – tale opzione è certamente da considerarsi quale subappalto e/o sub affidamento, che non deve superare il 40% del contratto – mentre il Vostro chiarimento del 21/08/2020 porta una percentuale molto più elevata – essendo anche criterio di valutazione qualitativa, in contrasto alle norme se ci si attiene alle Vostre preferenze - Si chiede chiarimento in merito;
    Risposta 4: Premessa che sarà ulteriormente esplicitata la finalità dell’appalto di cui è questione con apposito avviso, si ritiene  che un operatore economico del settore (global service) debba avere le competenze tecniche per effettuare le manutenzioni di primo livello anche su particolari attrezzature da laboratorio “critiche”, tuttavia si ritiene che tale operatore dovrebbe avere in essere dei rapporti contrattuali con le casi madri ai sensi dell’articolo 105 comma 3 lettera c bis, i quali non configurano subappalto. Altresì questa Stazione appaltante ritiene di aderire alle vincolanti indicazioni della Corte di Giustizia Europea C-63-18 in materia di subappalto.
     
    Quesito: 5: Anche se con impegno ridotto, nei documenti di gara sono indicate apparecchiature in comodato, in locazione finanziaria etc. – per comprendere l’impegno è necessario conoscere dette apparecchiature  - Si chiede chiarimento in merito.
    Risposta 5: A pagina 4 del capitolato tecnico vengono indicate le operazioni di carattere amministrativo e tecnico relativi alla gestione di apparecchiature. Attualmente in atto le apparecchiature in noleggio o comodato d’uso sono:
    Ditta Idexx Laboratories s.r.l. : fornitura in service di 1 sistema anti TSE (Laboratorio TSE):
    n. 1  lavatore di piastre;
    n. 1 omogeneizzatore;
    n. 1 lettore piastre per elisa;
    n. 1 incubatore agitante;
    Ditta Diatech Pharmacogenetics s.r.l.: fornitura in service di 1 sistema per genotipizzazione allelica del genotipo (Laboratorio Tse):
    n. 1 spettrometro di massa;
    n. 1 dispensatore del dna;
    n. 4 amplificatori pcr.
    Ditta Medical System : comodato d’uso  di un analizzatore biochimico, ubicato presso l’area igiene delle produzioni zootecniche e benessere animale.

    Quesito 6: Nel capitolato tecnico si descrivono 650 dosatori monocanale e/o multi (pipette) che non si riscontrano nell’elenco apparecchiature all. A) quantomeno in tali quantità – essendo prevista la manutenzione a bassa entità si richiede di chiarire se tali dosatori verranno ricompresi nell’elenco delle apparecchiature - Si chiede chiarimento in merito; 
    Risposta 6: Trattasi di apparecchiature da laboratorio ( dette comunemente pipette” ) gestite negli anni in maniera diversa e, pertanto, non esiste un inventariazione patrimoniale ma un elencazione approssimativa. Si conferma che sono circa 650  e sono da ricomprendere nell’elenco delle apparecchiature pur se non nominalmente indicate.

    Quesito 7:Nei documenti di gara si indicano servizi accessori compresi nel canone per “consulenza su specifiche tematiche e formazione” – si comprende la formazione ma non le specifiche tematiche quali siano – per comprendere l’impegno è necessario, anche sommariamente, descrivere cosa si intende per specifiche tematiche - Si chiede chiarimento in merito;
    Risposta 7: Le “specifiche tematiche” non sono predeterminabili in assoluto ma in linea di massima si deve intendere tutto ciò che è necessario per garantire un normale uso e funzionamento delle macchine/attrezzature interessate nonché ogni elemento di compatibilità con il singolo laboratorio. In via esemplificativa si può far riferimento richieste di informazioni e chiarimenti in ordine alla collocazione delle macchine ed al loro miglior uso  inclusa la compatibilità con l’ambiente di laboratorio e gli impianti a servizio.

    Quesito 8: Nei documenti di gara non si riscontrano i tempi di pagamento, che pertanto sono quelli di Legge a 30 giorni data fattura  - Si chiede chiarimento in merito.
    Risposta:  Tutte le pubbliche amministrazioni sono tenute a pagare le proprie fatture entro 30 giorni dalla data del loro ricevimento, ad eccezione degli enti del servizio sanitario nazionale, per i quali il termine massimo di pagamento è fissato in 60 giorni. Pertanto, per questa Stazione appaltante ( ente del SSN) vale la regola dei 60 giorni in sintonia  all'articolo 4, comma 2 e 5, del decreto legislativo 9 ottobre 2002, n. 231, come modificato dal decreto legislativo 9 novembre 2012, n. 192.

    Quesito 9: Era stato annunciato, e per poco tempo pubblicato, una proroga della data di presentazione delle offerte, mentre adesso sembra essere confermato al 25 settembre - Si chiede chiarimento in merito.
    Risposta: Si rinvia al chiarimento al quesito n.9 gia pubblicato.
     
    14/09/2020 12:08
  12. 11/09/2020 12:56 -

    Quesito: Al fine di garantire la confrontabilità delle offerte presentate dai concorrenti,
    • considerato che nell’ “Allegato B Capitolato – Criteri qualitativi”, si afferma “[…]sarà concordata preferenza alle offerte che dichiareranno un numero maggiore di impegni di accordi di manutenzione preventiva con i costruttori […]Il sub criterio si applica alle categorie Alta criticità”
    • considerato che nell’ “Allegato A - Elenco completo generale” non compare l’informazione relativa alla criticità delle apparecchiature
    si chiede di inserire nell’Allegato A una colonna con indicazione per ogni apparecchiatura della criticità.
    Si sottolinea che non è possibile considerare ai fini dell’assegnazione dell’Alta criticità l’indicazione “necessità di avvalersi dell’assistenza e manutenzione full risk con la rispettiva casa madre” riportata nell’ “Allegato A - Elenco completo generale”, in quanto tale indicazione è presente anche per apparecchiature per cui il capitolato afferma “non abbisognano di alcuna manutenzione preventiva, ma solo un controllo iniziale d sicurezza […]”

    Risposta: Quesito : Al fine di garantire la confrontabilità delle offerte presentate dai concorrenti, considerato che nell’ “Allegato B Capitolato – Criteri qualitativi”, si afferma “[…] sarà concordata preferenza alle offerte che dichiareranno un numero maggiore di impegni di accordi di manutenzione preventiva con i costruttori […]Il sub criterio si applica alle categorie Alta criticità” considerato che nell’ “Allegato A - Elenco completo generale” non compare l’informazione relativa alla criticità delle apparecchiature si chiede di inserire nell’Allegato A una colonna con indicazione per ogni apparecchiatura della criticità.
     Si sottolinea che non è possibile considerare ai fini dell’assegnazione dell’Alta criticità l’indicazione “necessità di avvalersi dell’assistenza e manutenzione full risk con la rispettiva casa madre” riportata nell’ “Allegato A - Elenco completo generale”, in quanto tale indicazione è presente anche per apparecchiature per cui il capitolato afferma “non abbisognano di alcuna manutenzione preventiva, ma solo un controllo iniziale d sicurezza […]” .
    Risposta: Nell’elenco “completo generale” l’informazione relativa alla criticità delle apparecchiature è inserita nella colonna  “E” – denominata “classe di manutenzione”. Per visionare la relativa colonna si consiglia di scaricare il file nuovo ed aggiornato sul proprio desktop.
    Ai  fini dell’assegnazione alle attrezzature  dell’Alta criticità, l’indicazione “necessità di avvalersi dell’assistenza e manutenzione full risk con la rispettiva casa madre” riportata nell’ “Allegato A - Elenco completo generale”, è stata corretta, in modo che non ci siano contraddizioni con quanto riportato nel capitolato laddove  si fa riferimento a quelle attrezzature che “non abbisognano di alcuna manutenzione preventiva, ma solo un controllo iniziale d sicurezza […]” ..
    Pertanto è disponibile un nuovo file corretto nella sezione allegati della gara.
    Altresì il file è visionaboile nell’apposita sezione del profilo del committinte ( Bandi di gara).
     
    14/09/2020 13:50
  13. 11/09/2020 12:57 -

    Quesito: Al fine di poter correttamente individuare l’elenco delle apparecchiature attualmente in contratto,
    • considerato che le informazioni contenute nella risposta al quesito 1 del 24/08/2020 non permettono di identificare le apparecchiature riportate nello stesso all’interno dell’ “Allegato A - Elenco completo generale”,
    • considerato che in alcuni casi, se identificabili, le apparecchiature indicate nel chiarimento non sono presenti nell’Allegato A (ad es. 6 unità di ventilazione gabbie comprese nel contratto Tecniplast – 4 unità di ventilazione gabbie comprese nell’Allegato A). si chiede di indicare per ognuna delle apparecchiature indicate nel chiarimento, la riga di posizione all’interno dell’ “Allegato A - Elenco completo generale” in formato excel.
    Risposta: di seguito si riporta la tabella con la strumentazione identificata nelle righe del file generale. Si fa presente però che in data odierna ( 14 settembre 2020) si è provveduto a modificare il file delle attrezzature in modo da superare possibili contraddizioni con i documenti di gara. Il file corretto è denominato "04-1 - allegato A- elenco completo generale - CHIARIMENTI". Nel file generale come reinserito in data odierna  è possibile che  non siano ricomprese  tutte le srtumentazioni inidcate nella tabella pubblicata il 24 agosto 2020 contente il richiamo ai contratti con le “case madre” .
     
    Fornitore Provvedimento Oggetto Importo annuale (IVA esclusa)
    TECAN ITALIA DCS 272/2020
    Full risk campionatore robotico Freedom Evo 150 Tecan 1810014724/2018 numero inventario 1/13260 rga 261presso l'Area diagnostica sierologica.
    €           16.882,00 
    TECNIPLAST DCS 166/2020 Full-Risk per i beni identificati di seguito presso Ce.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training)  Stabulario : Inventario Tipologia
    02509 Lava gabbie (riga 1272)
    02498 Stazione di cambio (riga 1750)
    02502 Stazione di cambio(riga 1751)
    02508 Stazione di cambio(riga 1752)
    02507 Stazione di svuotamento lettiera (riga 1758)
    02496 Unità di ventilazione gabbie (da riga 1844 a 1847)

     
     
    ULTRAMED DCS 166/2020 Servizio di manutenzione preventiva per apparecchiature varie presso Ce.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training)  (Apparecchiatura per anestesia)  - Inventario Tipologia
    02763 Apparecchio per Anestesia (riga 246)
    02771 Apparecchio per Anestesia, (riga 247)
    02773 Apparecchio per Anestesia, (riga 248)

     
     
    BRUKER DCS 166/2020 Full risk, per 12 mesi, tipologia Labscape Comprehensive, 1 tomografo a risonanza magnetica,presso Ce.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training) . €           31.386,00 
    C.BUA DCS 166/2020 Servizio di manutenzione preventiva per apparecchiature varie pressoCe.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training) ) -Inventario Tipologia
    Inventario Tipologia
    02762 Carrello servitore per endoscopi (riga 557)
    02756 Fonte luminosa per endoscopia (riga 980)
    01983 Insufflatore di gas (riga 1260)
    02755 Insufflatore di gas (riga 1261)
    02759 Irrigatore (riga 1263)
    01985 Modulo acquisizione immagini (riga 1372)
    02757 Modulo acquisizione immagini (riga 1373)
    02758 Modulo acquisizione immagini(riga 1374)
    02761 Monitor televisivo per bioimmagini (riga 1385)
    02775 Monitor televisivo per bioimmagini (riga 1386)
    01982 Telepack (riga 1706)
    02760 Monitor ( riga 1387)
    02766 Elettrobisturi erbe (riga 929)
    011646 Carrello servitore (riga 555)
    €           28.000,00 
    THERMO FISHER  DCS 166/2020 Full risk per le seguenti apparecchiature in uso presso l'Area Chimica e Tecnologie Alimentari:
    n. 1 GC Trace ultra (riga 1108)
    n. 2 Tsq quantum xls, completi di accessori (righe 1739-1741)
    n. 3 Tsq Vantage, completi di accessori (righe 1736-1737-1740)
    n. 1 tsq quantum ultra completo di accessori (riga 1738);
    n. 1 Q exactive plus completo di accessori (riga 1742);
    n. 2 ICS 5000 completo di accessori (righe 783-784);
    n. 1 ICS 3000 completo di accessori (riga 785);
    n. 1 ASE 200 (riga 966 );
    n. 1 ASE 350 (riga 967).
    €         243.453,00 
    TECAN ITALIA DCS 166/2020 Full risk per 3 campionatori robotici, in uso presso le Aree Diagnostica Sierologica, Barcellona Pozzo di Gotto e Caltanissetta (righe 813-814-446) €           65.846,00 
    AGILENT DCS 166/2020 Full risk per i seguenti 11 strumenti:
    SYS-LC da (righe da 777 a 782);
    SISTEMA MX QPCR 3000/3005 (riga 180);
    SISTEMA ARIAMX QPCR (riga 181);
     
    €           57.829,00 
    PERKIN ELMER DCS 166/2020 Full risk per 8 campionatori robotici, in uso presso le Aree Diagnostica Sierologica, Ragusa e Catania (righe 819-820) €           76.000,00 
    BIOMERIEUX  DCS 166/2020 Full risk per i seguenti 13 strumenti:
    n. 1 sistema di monitoraggio delle temperature delle apparecchiature di tutti i laboratori, in uso presso ilServizio Metrologico ;
    n. 1 nuclisens minimag, in uso presso l'Area  Diagnostica Virologica;
    n. 4 Mini Vidas, in uso rispettivamente presso le Aree Territoriali di Caltanissetta, Ragusa, Catania e presso l'Area  Microbiologia degli Alimenti ( righe 224, 225, 226, 228);
    n. 1 strumento Automated Filler, in uso presso il Laboratorio Terreni Colturali (riga 815);
    n. 2 strumenti Tempo Filler più Tempo reader, in uso presso l'Area Microbiologia degli Alimenti e l'Area Territoriale di Ragusa (righe 1788 e 1789);
    n. 1 strumento Vitek 2 compact, in uso presso l'Area Territoriale di Ragusa (riga 1849) .
    €           46.869,00 
    FOSS DCS 166/2020 Full risk per 4 strumenti:
    n.2 Fossomatic  n.2 Bactoscan, in uso presso il Centro Latte di Palermo ed il Centro Latte di Ragusa ( righe 238 e 243; 240 e 242)
    €           39.725,60 

    Fornitore Provvedimento Oggetto Importo annuale (IVA esclusa)
    TECAN ITALIA DCS 272/2020
    Full risk campionatore robotico Freedom Evo 150 Tecan 1810014724/2018 numero inventario 1/13260 rga 261presso l'Area diagnostica sierologica.
    €           16.882,00 
    TECNIPLAST DCS 166/2020 Full-Risk per i beni identificati di seguito presso Ce.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training)  Stabulario : Inventario Tipologia
    02509 Lava gabbie (riga 1272)
    02498 Stazione di cambio (riga 1750)
    02502 Stazione di cambio(riga 1751)
    02508 Stazione di cambio(riga 1752)
    02507 Stazione di svuotamento lettiera (riga 1758)
    02496 Unità di ventilazione gabbie (da riga 1844 a 1847)

     
     
    ULTRAMED DCS 166/2020 Servizio di manutenzione preventiva per apparecchiature varie presso Ce.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training)  (Apparecchiatura per anestesia)  - Inventario Tipologia
    02763 Apparecchio per Anestesia (riga 246)
    02771 Apparecchio per Anestesia, (riga 247)
    02773 Apparecchio per Anestesia, (riga 248)

     
     
    BRUKER DCS 166/2020 Full risk, per 12 mesi, tipologia Labscape Comprehensive, 1 tomografo a risonanza magnetica,presso Ce.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training) . €           31.386,00 
    C.BUA DCS 166/2020 Servizio di manutenzione preventiva per apparecchiature varie pressoCe.Me.Ri.T. (Centro Mediterraneo Ricerca e Training) ) -Inventario Tipologia
    Inventario Tipologia
    02762 Carrello servitore per endoscopi (riga 557)
    02756 Fonte luminosa per endoscopia (riga 980)
    01983 Insufflatore di gas (riga 1260)
    02755 Insufflatore di gas (riga 1261)
    02759 Irrigatore (riga 1263)
    01985 Modulo acquisizione immagini (riga 1372)
    02757 Modulo acquisizione immagini (riga 1373)
    02758 Modulo acquisizione immagini(riga 1374)
    02761 Monitor televisivo per bioimmagini (riga 1385)
    02775 Monitor televisivo per bioimmagini (riga 1386)
    01982 Telepack (riga 1706)
    02760 Monitor ( riga 1387)
    02766 Elettrobisturi erbe (riga 929)
    011646 Carrello servitore (riga 555)
    €           28.000,00 
    THERMO FISHER  DCS 166/2020 Full risk per le seguenti apparecchiature in uso presso l'Area Chimica e Tecnologie Alimentari:
    n. 1 GC Trace ultra (riga 1108)
    n. 2 Tsq quantum xls, completi di accessori (righe 1739-1741)
    n. 3 Tsq Vantage, completi di accessori (righe 1736-1737-1740)
    n. 1 tsq quantum ultra completo di accessori (riga 1738);
    n. 1 Q exactive plus completo di accessori (riga 1742);
    n. 2 ICS 5000 completo di accessori (righe 783-784);
    n. 1 ICS 3000 completo di accessori (riga 785);
    n. 1 ASE 200 (riga 966 );
    n. 1 ASE 350 (riga 967).
    €         243.453,00 
    TECAN ITALIA DCS 166/2020 Full risk per 3 campionatori robotici, in uso presso le Aree Diagnostica Sierologica, Barcellona Pozzo di Gotto e Caltanissetta (righe 813-814-446) €           65.846,00 
    AGILENT DCS 166/2020 Full risk per i seguenti 11 strumenti:
    SYS-LC da (righe da 777 a 782);
    SISTEMA MX QPCR 3000/3005 (riga 180);
    SISTEMA ARIAMX QPCR (riga 181);
     
    €           57.829,00 
    PERKIN ELMER DCS 166/2020 Full risk per 8 campionatori robotici, in uso presso le Aree Diagnostica Sierologica, Ragusa e Catania (righe 819-820) €           76.000,00 
    BIOMERIEUX  DCS 166/2020 Full risk per i seguenti 13 strumenti:
    n. 1 sistema di monitoraggio delle temperature delle apparecchiature di tutti i laboratori, in uso presso ilServizio Metrologico ;
    n. 1 nuclisens minimag, in uso presso l'Area  Diagnostica Virologica;
    n. 4 Mini Vidas, in uso rispettivamente presso le Aree Territoriali di Caltanissetta, Ragusa, Catania e presso l'Area  Microbiologia degli Alimenti ( righe 224, 225, 226, 228);
    n. 1 strumento Automated Filler, in uso presso il Laboratorio Terreni Colturali (riga 815);
    n. 2 strumenti Tempo Filler più Tempo reader, in uso presso l'Area Microbiologia degli Alimenti e l'Area Territoriale di Ragusa (righe 1788 e 1789);
    n. 1 strumento Vitek 2 compact, in uso presso l'Area Territoriale di Ragusa (riga 1849) .
    €           46.869,00 
    FOSS DCS 166/2020 Full risk per 4 strumenti:
    n.2 Fossomatic  n.2 Bactoscan, in uso presso il Centro Latte di Palermo ed il Centro Latte di Ragusa ( righe 238 e 243; 240 e 242)
    €           39.725,60 
    14/09/2020 17:04
  14. 11/09/2020 16:50 -
     


    Si premette che la richiesta di chiarimenti comprendeva più quesiti come di seguito riportati
    Quesito 1: Si chiede conferma che il modello accordo privacy “allegato 10” e  il modulo di informativa Reg. UE 679/2016 “Allegato 11” presenti tra i documenti di gara vadano firmati per accettazione e inseriti all’interno della busta amministrativa.
    Risposta: si conferma che il modello accordo privacy “allegato 10” e  il modulo di informativa Reg. UE 679/2016 “Allegato 11” presenti tra i documenti di gara vadano firmati per accettazione e inseriti all’interno della busta amministrativa.

    Quesito 2: Nel disciplinare di gara all’art. 2.1.1. DOCUMENTAZIONE DI GARA viene indicato che la documentazione di gara comprende al punto 4) il DUVRI  ma tra i documenti presenti in piattaforma non è stato inserito. Si chiede cortesemente di mettere a disposizione il documento.
    Risposta 2: La documentazione relativa al DUVRI è stata resa disponibile nella apposita sezione degli allegati in data odierna.

    Quesito 3: L’indicazione richiesta al punto 2 del “Modulo dichiarazione-elezione-domicilio e accesso” e cioè: “Numero degli addetti che saranno impiegati nell’esecuzione del servizio”, nonché quella richiesta alla parte IV, lettera C), punto 2 del DGUE, configurano, secondo la scrivente, una potenziale anticipazione nella busta amministrativa del contenuto dell’offerta tecnica con riferimento in particolare al “Rapporto tra personale tecnico dell’appaltatore e numero di apparecchiature oggetto del contratto”, rapporto per il quale è appunto prevista una valutazione tecnica. Si chiede pertanto di poter omettere tali indicazioni, garantendo in sede amministrativa il possesso del requisito di capacità tecnica e professionale così come richiesto al paragrafo 7.1 del Disciplinare (organico minimo), ma evitando di dover elencare, in detta sede amministrativa, numero e qualifiche degli addetti che saranno ‘offerti’ in busta tecnica per l’esecuzione del servizio.
    Risposta n.3: Si conferma che  il numero effettivo di addetti è oggetto di valutazione tecnica, pertanto nei modelli citati e nel DGUE si dovranno indicare solamente il numero minimo di addetti richiesti dal capitolato tecnico. Analogamente si conferma che anche al punto 2) della parte IV:  criteri di selezione del DGUE dovrà essere inserito il numero minimo di addetti previsto dal capitolato tecnico.
    14/09/2020 17:19
  15. 14/09/2020 11:12 -

    Quesito: Al punto 4 del paragrafo 16 del disciplinare di gara, la parte riguardante il Full Risk cita: «.. comprensivo di tutte le parti di ricambio o usurabili originali per tutta la durata del contratto..». Quesito: Si chiede gentilmente di specificare se per parti di ricambio si intendono solo quelle “usurabili” (consumabili: o-ring, lampade, filtri, ecc..) o anche le schede elettroniche. 
    Riposta:Si specifica che il “full risk” è da intenderi comprensivo sia delle parti di ricambio  “usurabili” (consumabili: o-ring, lampade, filtri, ecc..) che delle schede elettroniche.
    14/09/2020 17:24
  16. 14/09/2020 13:25 -

    La richiesta è pervenuta con plurimi quesiti:
    Quesito 1: Si chiede di specificare la modalità di versamento dell’imposta di bollo per la domanda di partecipazione alla procedura.
    Risposta: Modalità di pagamento del bollo. L’istanza di partecipazione dovrà essere presentata nel rispetto di quanto stabilito dal DPR 642/1972 in ordine all’assolvimento dell’imposta di bollo. Il pagamento della suddetta imposta del valore di € 16,00 dovrà avvenire mediante l’utilizzo del modello F23, con specifica indicazione:
    - dei dati identificativi del concorrente (campo 4: denominazione o ragione sociale, sede sociale, Prov., codice fiscale);
    - dei dati identificativi della stazione appaltante (campo 5: Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia, via Gino Marinuzzi, 3 – 90129 Palermo, C.F. 00112740824);
    - del codice ufficio o ente (campo 6: RCC);
    - del codice tributo (campo 11: 456T)
    - della descrizione del pagamento (campo 12: “Imposta di bollo – Procedura aperta global service  CIG 8299134607).
    A comprova del pagamento effettuato, il concorrente dovrà far pervenire a entro il termine di presentazione dell’offerta attraverso copia informatica dell’F23.
    Qualora il pagamento dell’imposta di bollo sia effettuato in modalità online, il concorrente dovrà allegare anche una dichiarazione con l’indicazione espressa che l’imposta pagata assolve alle finalità di partecipazione alla presente procedura.

    Quesito 2: Con riferimento alla richiesta di impegno a contrarre con le “case madri costruttrici” previsto dalla documentazione di gara, il Capitolato Tecnico, art. 1, pag. 5, prevede che “Nel documento Allegato A sono identificate le apparecchiature quale si richiama la necessità di full risk gestito dalla “casa madre costruttrice” e per le quali si identifica una criticità “Alta”. Si segnala tuttavia che il citato Allegato A prevede “necessità di avvalersi dell’assistenza e manutenzione full risk con la rispettiva “casa madre”, anche per apparecchiature classificate come classe di manutenzione “bassa” e “media”. Ai fini della migliore formulazione dell’offerta tecnico-economica, si chiede quindi di voler fornire l’elenco delle classi di apparecchiature per le quali vi sia necessità di avvalersi dell’assistenza e manutenzione full risk con la rispettiva “casa madre produttrice”. Ciò anche in relazione all’adempimento da compiere in fase di offerta tecnica, nella quale tra le cose è prevista la dichiarazione unilaterale a contrarre contratto con le case madri costruttrici.
    Risposta 2 :Nell’elenco “completo generale” l’informazione relativa alla criticità delle apparecchiature è inserita nella colonna  “E” – denominata “classe di manutenzione”. Per visionare la relativa colonna si consiglia di scaricare il file nuovo ed aggiornato sul proprio desktop.
    Ai  fini dell’assegnazione alle attrezzature  dell’Alta criticità, l’indicazione “necessità di avvalersi dell’assistenza e manutenzione full risk con la rispettiva casa madre” riportata nell’ “Allegato A - Elenco completo generale”, è stata corretta, in modo che non ci siano contraddizioni con quanto riportato nel capitolato laddove  si fa riferimento a quelle attrezzature che “non abbisognano di alcuna manutenzione preventiva, ma solo un controllo iniziale d sicurezza […]” ..Pertanto è disponibile un nuovo file corretto (denominato 04-1-allegato-a-elenco-completo-generale-chiarimenti) nella sezione allegati della gara. Altresì il file è visionabile nell’apposita sezione del profilo del committente ( Bandi di gara).

    Quesito 3:Il Capitolato Tecnico, art. 1, pagg. 4 e 5, prevede specificazioni per la manutenzione di dosatori monocanale e multicanale. Poiché i circa n. 650 dosatori ivi citati non sono ricompresi nell’allegato A contenente l’elenco delle apparecchiature installate, si chiede di specificare se e come la manutenzione degli stessi sia ricompresa nel canone posto a base di gara, anche ai fini della formulazione dell’offerta economica e della compilazione del relativo file.
    Risposta 3: Trattasi di apparecchiature da laboratorio ( dette comunemente “pipette” ) gestite negli anni in maniera diversa e, pertanto, non esiste un inventariazione patrimoniale ma un elencazione approssimativa. Si conferma che sono circa 650  e sono da ricomprendere nell’elenco delle apparecchiature, con una criticità bassa ed un regime manutentivo ridotto pur se non nominalmente indicate. La manutenzione degli stessi è ricompresa nel canone posto a base di gara, anche ai fini della formulazione dell’offerta economica tenendo conto della criticità bassa e del regime manutentivo ridotto.

    Quesito 4: Con riferimento al paragrafo 3 del Disciplinare di gara, in base al quale la “Fornitura di tutti i pezzi di ricambio, kit di verifica e test, materiali soggetti ad usura e consumo” sono prestazioni principali comprese nel contratto, si chiede di voler fornire, ai fini della corretta predisposizione dell’offerta tecnica ed economica, un elenco indicativo e quanto più esaustivo possibile di quanto è da intendersi incluso nel servizio.
    Risposta 4: Si rimanda ai paragrafi 1.1   denominato “servizi integrati” n.5 ove si richiama l’espressione “tutti i pezzi di ricambio” nonché il punto 5.2. Sono esclusi dall’appalto i pezzi di ricambio resi necessari in conseguenza di condotte imprudenti o negligenti non riferibili all’appaltatore.
    Nel  capitolato tecnico è altresì specificata la modalità operativa per il caso in cui non sia possibile reperire, per condizioni oggettive, il pezzo di ricambio.
     
    16/09/2020 11:04
  17. 17/09/2020 11:27 -

    Quesito:“Si chiede di specificare la modalità di versamento dell’imposta di bollo per la domanda di partecipazione alla procedura” nella quale indicate come modalità di assolvimento dell’imposta di bollo il pagamento mediante l’utilizzo del modello F23, si fa presente che dal 1° settembre 2020 questa modalità è stata sostituita dall’Agenzia delle Entrate con l’utilizzo del modello F24; si prega pertanto di volerne comunicare i dati per la compilazione e/o indicare eventuali altre modalità di assolvimento dell’imposta (es. applicazione della marca su documento cartaceo e scansione dello stesso con marca annullata e dichiarazione che la stessa non sarà utilizzata per altri adempimenti - art. 3 del Decreto Ministeriale 10/11/2011).
    Risposta:Il 27 gennaio 2020, l’Agenzia delle Entrate ha emanato un provvedimento relativo al pagamento di alcuni tributi. Il 20 febbraio ha introdotto ulteriori modifiche per gli stessi adempimenti. La Risoluzione 9/E ha previsto nuovi codici tributo ed un nuovo modello per tali pagamenti. Dal 2 marzo 2020 le imposte per gli atti tra privati devono essere pagate tramite F24. Fino al 31 agosto 2020 il Fisco ha accettato tali pagamenti sia attraverso F24 che con il vecchio modello F23. Dal 1° settembre l’Agenzia delle Entrate non accetta più il pagamento con modello F23.
    Per consentire il versamento delle somme di cui trattasi, tramite modello F24, sono stati istituiti i seguenti codici tributo:
     “Codice tributo 1552” denominato “ATTI PRIVATI - Imposta di bollo”;
    “Codice tributo 1553” denominato “ATTI PRIVATI - Sanzione imposta di bollo - Ravvedimento”;
    “Codice tributo 1554” denominato “ATTI PRIVATI - Interessi”.
    In sede di compilazione del modello F24 i suddetti codici tributo sono esposti nella sezione “Erarioesclusivamente in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”, con l’indicazione nel campo “anno di riferimento” dell’anno di formazione dell’atto, nel formato “AAAA”.  L’assolvimento dell'imposta di bollo il pagamento dovrà avvenire non più con F23 ma secondo le nuove modalità sopra evidenziate: Mod. F24  "Codice tributo 1552” denominato “ATTI PRIVATI - Imposta di bollo”. Il codice tributo 1552 è denominato "ATTI PRIVATI - imposta di bollo", come nel modello F23, poiché non esiste un codice tributo relativo ad atti tra P.A. e privati e dovendosi assolvere il pagamento dell'imposta può utilizzarsi il codice sopra riportato.
    23/09/2020 10:10
  18. 29/09/2020 11:31 -

    Quesito1 Si chiede conferma che il “REQUISITO DI CAPACITÀ’ TECNICA E PROFESSIONALE” richiesto all’art.7.1 lettera a) del Disciplinare di gara (…servizi analoghi a quelli oggetto della procedura in parola, espletati nei confronti di soggetti pubblici o privati, di importo complessivo triennale pari ad almeno € 2.000.000,00…) possa essere soddisfatto con “Servizi di assistenza e manutenzione di apparecchiature elettromedicali/dispositivi medici”. 
    Risposta 1: Si conferma che il “REQUISITO DI CAPACITÀ’ TECNICA E PROFESSIONALE” richiesto all’art.7.1 lettera a) del Disciplinare di gara (…servizi analoghi a quelli oggetto della procedura in parola, espletati nei confronti di soggetti pubblici o privati, di importo complessivo triennale pari ad almeno € 2.000.000,00…) possa essere soddisfatto con “Servizi di assistenza e manutenzione di apparecchiature elettromedicali/dispositivi medici.

    Quesito2:Si chiede conferma che il “REQUISITO DI CAPACITÀ’ TECNICA E PROFESSIONALE” richiesto all’art. 7.1 lettera b) del Disciplinare di gara, “garantire la disponibilità del seguente organico minimo ex art. 83, comma 1, lettera c) e comma 6 del D. Lgs. n. 50/2016 nell'esecuzione del servizio oggetto di affidamento: - almeno un Direttore Tecnico, in possesso di laurea triennale in ingegneria clinica (o titolo equivalente) e almeno 5 anni d’esperienza nella gestione di servizi integrati; - almeno un operatore amministrativo presente per l’intero orario di servizio; - rapporto minimo tra il personale tecnico dell’appaltatore dedicato esclusivamente, a tempo pieno, alla commessa ed il numero di apparecchiature a contratto, pari ad un operatore tecnico ogni 800 apparecchiature (1/800)”, in caso di partecipazione in RTI, sia da possedere cumulativamente dal Raggruppamento.
    Risposta 2: Si intende che il  Raggruppamento può far valere il requisito cumulativamente. Pertanto non è necessario che ciascun soggetto del Raggruppamento soddisfi il requisito.

    Quesito 3:Il Disciplinare di gara, art. 16, punto 3), prevede di allegare “piano di installazione, configurazione, aggiornamento, import dei dati pregressi e manutenzione”. Con riferimento all’import dei dati pregressi, si chiede di poter conoscere il nome del software attualmente in uso ed il formato in cui verranno forniti i dati pregressi per il successivo import nel software fornito dal concorrente.
    Quesito 3: Attualmente la gestione di dati afferente alle apparecchiature è riferibile al sistema informativo C4H Compiere HEALT CARE- Release 2.0.c87d805 / 09.09.2020 ditta Dedalus SpA. Il formato è in Excel (libro cespiti).

    Quesito 4:Il chiarimento 14, nella risposta al quesito n. 1, prevede che “si conferma che il modello accordo privacy “allegato 10” e  il modulo di informativa Reg. UE 679/2016 “Allegato 11” presenti tra i documenti di gara vadano firmati per accettazione e inseriti all’interno della busta amministrativa.”. Poiché tra la documentazione di gara è presente il solo allegato “03-10-Accordo_privacy”, si chiede conferma che sia l’unico documento da produrre o, diversamente, si chiede di rendere disponibile l’ulteriore allegato.
    Il modulo di informativa Reg. UE 679/2016  erroneamente indicato “Allegato 11” è presente tra gli allegati e va inserito nella documentazione amministrativa.
    Il nome del file è “05-informativa-privacy-fornitori”.
     
    02/10/2020 10:19

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00